Undressed: una mostra londinese da non perdere
Undressed - London - A brief History of Underwear

Undressed: una mostra londinese da non perdere

Al Victoria and Albert Museum dal 16 aprile 2016 al 12 marzo 2017

Undressed - London - A brief History of Underwear - Marylin MonroeHai in programma un viaggio a Londra e ami la moda? Non puoi perdere l’occasione di visitare la mostra allestita al Victoria and Albert Museum che si terrà dal 16 aprile 2016 al 12 marzo 2017, sponsorizzata da Agent Provocateur e Revlon.

La cornice è assolutamente immancabile tappa del viaggio nella città. Il museo, che si trova in Cromwell (South Kensington), è infatti il più importante al mondo per le sue collezioni di oggetti d’artigianato, manufatti, tessili provenienti da tutto il mondo e raccolte da Victoria e Albert durante il loro regno.

In esposizione 200 capi di biancheria intima maschile e femminile che raccontano la storia della lingerie dal XVIII secolo ad oggi.

L’obiettivo della mostra, correlata da un repertorio iconografico ricco ed interessante costituito da bozzetti, fotografie, pubblicità e packaging, è quello di esplorare il rapporto tra biancheria intima e moda, il canone estetico femminile e non solo.

Interessante, infatti, poter osservare l’evoluzione di alcuni indumenti, come il corsetto: presente un modello risalente al 1890 in osso di balena e cotone, pensato per ridurre la vita ad una circonferenza inferiore ai 19 pollici e, accanto, un’immagine a raggi X mostra il drammatico impatto sul corpo femminile.

Altro protagonista il reggiseno, dai primi esempi in pizzo e raso del 1910 alla corsetteria in lattice degli anni ‘30 di Chamaux, dal Playtex in gomma del 1950 fino ai prodotti Spanx del 2010. 

Undressed - London - A brief History of Underwear - accessoriTanti i reggicalze e le calze: chicca storica l’esemplare con i ricami floreali indossato dalla regina Alexandra, moglie di Edoardo VII. E poi la biancheria da notte e la lingerie: pizzi su chiffon di seta del 1930, rivelano la più eccelsa maestria artigianale che ha contribuito a rendere di lusso la biancheria intima.

Ottima occasione, dunque, per visitare anche le collezioni del museo che arricchiranno l’immaginario esotico delle culture di diverse e lontane aree del mondo, proprio qui, nel cuore della grande e moderna metropoli britannica.

Sara Alessandrello

I nostri programmi su Londra e il Regno Unito li trovi qui

Sull'autore

client-photo-1
Sara Alessandrello

Commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.