Hyde Park la nascita di un gruppo

Hyde Park la nascita di un gruppo

Il momento tanto atteso era finalmente arrivato. James, Dean, Sean e Derek  provarono  per mesi  e mesi il repertorio musicale che avrebbero offerto al loro pubblico, qualora ne avessero avuto uno, cosa di cui tutti   dubitavano a parte  Sean. Malgrado ciò,   i quattro amici avevano  ugualmente preparato un  mix  di nuovi brani,   che andavano dal  melodico al jazz  al rock  duro.   Sarebbero state due ore intense  di pura  musica. Una serata  che avrebbero ricordato  per  sempre come  uno dei  momenti più belli della loro vita.

La  location  che avevano scelto  per il loro debutto,  era Hyde Park, un  luogo magico,  pullulante di grande musica, calpestato  solo dai grandi miti che avevano  scritto  le più  belle pagine della musica mondiale. E adesso toccava a loro. Chissà se ce  l’avrebbero fatta!

Quella sera il cielo della misteriosa Londra era un tappeto di stelle, pronto ad illuminare  un sogno, il loro sogno,  ed appena i quattro  salirono  sul  palco capirono immediatamente che tutto ciò  per cui, in passato, avevano lottato, sudato e perso il  sonno, finalmente aveva  dato i suoi  frutti.

L’atmosfera era magica. Circondati da una fitta vegetazione, illuminata  dalla flebile luce dei faretti posti tutti intorno,   i  253 ettari del parco erano interamente  coperti  da un bagno di folla, venuti ad ascoltare proprio loro.

Il sogno tanto desiderato   si stava finalmente materializzando  sotto i loro occhi.  Con un entusiasmo che rischiava di travolgerli cominciarono a proporre i loro brani.  Per rompere il ghiaccio  iniziarono con il repertorio rock.

Era sorprendente  vedere con quanto entusiasmo il  pubblico rispondesse alla loro musica, e dire che avevano affisso soltanto qualche manifesto.

Di fronte a quella moltitudine di gente Sean capì che i tempi delle prove in cantina erano  finiti  per sempre.

Quella sera davanti ad un pubblico in delirio nacquero i Dreamer.

Sull'autore

client-photo-1
Antonella Saia

Commenti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.